Come si diventa una Au Pair?

Per diventare una Au Pair ci sono vari step da fare, alcuni dei quali un pò noiosi quindi è importante rimanere determinati fino a raggiungere l’obbiettivo. Per informazioni di ogni genere consiglio di consultare il sito di “Cultural Care”, l’agenzia con il quale sono partita. I requisiti necessari per partire sono: livello base di inglese (attenzione a non barare perché ci sarà il colloquio con una ex au pair/ psicologa), almeno 200 ore di esperienze con i bimbi (esperienze di Baby Sitter o con fratelli/sorelle/cugini…), aver compiuto i 18 anni e avere la patente. Più chiaramente, quali sono i compiti di una Au Pair? Non si tratta semplicemente di fare la Baby Sitter, si tratta di essere una sorella maggiore ma allo stesso tempo una mamma, bisogna trovare quella via di mezzo tra l’essere la compagna dei giochi e la persona sempre presente nel momento del bisogno. Non è facile, non è sempre divertente. Ci sono giornate in cui bisogna alzare la voce ma non arrabbiandosi troppo e ci sono giornate in cui ci si diverte più dei bimbi. Per chi fosse interessato a questo tipo di esperienza ma preferisce altre destinazioni o una durata minore consiglio il sito “Au Pair World”. Una Au Pair deve lavorare massimo 45 ore a settimana e mai più di 10 ore al giorno, la Schedule (foglio che generalmente la famiglia lascia a fine settimana in cui vedere il programma lavorativo) varia a seconda delle famiglie. Ad ogni Au Pair spettano anche un giorno e mezzo libero a settimana, un intero weekend (sabato-domenica) libero al mese e due settimane di vacanze pagate. Inoltre alla fine della settimana si riceve la paga. Per qualsiasi altra informazione sono sempre disponibile, chiarimenti, domande, ho sempre il piacere di rispondere!

English Version

How do you become an Au Pair?

To become an Au Pair there are various steps to take, some of which are a bit boring so it is important to stay determined until you reach the goal. For any kind of information, I advise you to consult the “Cultural Care” website, the agency with which I started. The necessary requirements to start are: basic level of English (be careful not to cheat because there will be an interview with a former au pair / psychologist), at least 200 hours of experiences with the children (Baby Sitter experiences or with brothers / sisters / cousins …), have turned 18 and have a driver’s license. More clearly, what are the tasks of an Au Pair? It is not simply a question of being a Baby Sitter, it is about being a big sister but at the same time a mother, you have to find that middle ground between being the playmate and the person who is always present in the moment of need. It’s not easy, it’s not always fun. There are days when you have to raise your voice but not get too angry and there are days when you have more fun than children. For those interested in this type of experience but prefer other destinations or a shorter duration, I recommend the site “Au Pair World”. An Au Pair must work a maximum of 45 hours a week and never more than 10 hours a day, the Schedule (the sheet that the family generally leaves at the weekend to see the work schedule) varies according to the families. Each Au Pair also has a free day and a half a week, a full weekend (Saturday-Sunday) free per month and two weeks of paid holidays. Also at the end of the week you receive the pay. For any other information I am always available, clarifications, questions, I always have the pleasure to answer!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...