Guidare negli States

Come è guidare negli Stati Uniti e quali sono le differenze rispetto l’Italia?

Allora, partiamo dall’inizio. Quando ho iniziato a guidare in America avevo la patente da soli 9 mesi ma avevo tanto spirito d’avventura. Sono passata dal guidare una FIAT 500 a macchine che sono letteralmente il triplo. Qui in Connecticut e New York non serve necessariamente la patente del posto e visto che la mia Host Family ha approvato la mia guida non ha ritenuto necessario farmi fare la patente quindi per guidare ho sempre con me patente italiana e internazionale. Attualmente guido diverse macchine: Toyota Highlander, Lincoln e Mercedes. Mi sono abituata a guidare ognuna di queste macchine in poco tempo in strade diverse e totalmente nuove. Niente di cui preoccuparsi, niente di impossibile! Una delle cose buffe nel guidare negli States è che agli incroci non c’è una regola precisa come in Italia, qui ci si guarda o si fanno gesti per decidere chi deve passare per primo ma generalmente chi arriva prima passa. Ancora dopo 4 mesi che sono qua questa cosa la trovo buffa ma molto più semplice. Un’altra chicca è che qui si può svoltare a destra con il rosso a meno che non ci sia il cartello “No turn on red“. Già so che quando torno in Italia mi ritirano la patente se non presto attenzione, ridiamoci su. Tra l’altro in una delle macchine che guido non devo nemmeno inserire la chiave o schiacciare il telecomando per aprirla. Inoltre i semafori sono distanti dal punto in cui ci si deve fermare, nel senso che c’è sempre una strada in mezzo, infatti bisogna fermarsi prima. Le cosiddette “Interstate Highway” (autostrade) sono gratuite a differenza dell’Italia e possono arrivare fino 6 corsie per lato, per un totale di 12. Incredibile, davvero. Mi capita spesso di guidare in autostrada e devo dire di trovarmi bene, tra l’altro la prima volta che ho guidato in autostrada era la terza settimana che ero qui in America. Quel giorno pioveva tantissimo, ero sola con il navigatore in inglese e ho guidato per mezz’ora per raggiungere una amica che abita a Westport, altra città del Connecticut. Dopo quella giornata mi sono sentita pronta ad affrontare di tutto. Mi capita spesso di guidare anche nello stato di New York in quanto dista solo 15 minuti di macchina da dove abito. Altra differenza con l’Italia è che qui le macchine possono superarti sia a destra sia a sinistra, bisogna prestare attenzione si. Inoltre quando si percorrono lunghe tratte in autostrada e si è sulla corsia di destra bisogna fare attenzione perché se non si cambia corsia ci si ritrova fuori dall’autostrada, raccontarlo è divertente, viverlo un pò meno. Altra cosa “””divertente””” è stata quando un giorno sono andata in un centro commerciale e dopo aver parcheggiato sono andata a pagare il biglietto, il quale va mostrato sul cruscotto, cosa normalissima che tra l’altro avevo già fatto. Quel giorno però quando sono andata a mettere il biglietto mi ritrovo una multa per non aver fatto il biglietto. Vi starete chiedendo come è possibile, si, me lo sto chiedendo anche io tutt’ora. Così mi sono messa a cercare la sicurezza per chiedere spiegazioni e la risposta è stata “hai ragione ma noi non sappiamo dove va la gente e se è vero o no”, cosi gli ho chiesto come si deve fare a pagare il parcheggio quando si parcheggia distante dal parchimetro senza essere multati…non sapeva nemmeno lui cosa rispondermi. Vi tralascio la parte in cui gli ho detto se dividevamo le spese della multa, storia a parte. Diciamo che non è stato piacevole, affatto, soprattuto perché l’ho dovuta pagare ingiustamente. Però io guardo sempre il lato positivo, ora so anche come funzionano le multe in America e come si pagano. LOL.

Ovviamente ci sono altre regole e differenze sulla guida negli States però diciamo che queste sono le più importanti e pratiche. Come era quella frase…ah si, “donna al volante pericolo costante“, no, questa frase non fa al caso mio.

English Version

How is driving in the United States and what are the differences compared to Italy?

So, let’s start from the beginning. When I started driving in America I had a driving license for only 9 months but I had a lot of adventure. I went from driving a FIAT 500 to cars that are literally triple. Here in Connecticut and New York you do not necessarily need the license of the place and since my Host Family has approved my guide did not consider it necessary to get my driving license so to drive I always have with me Italian and international driving license. Currently I drive several cars: Toyota Highlander, Lincoln and Mercedes. I got used to driving each of these machines in a short time on different and totally new roads. Nothing to worry about, nothing impossible! One of the funny things about driving in the States is that at intersections there is not a precise rule like in Italy, here we look at each other or make gestures to decide who should go first but generally who arrives first passes. Even after 4 months I’m here this thing I find it funny but much simpler. Another gem is that here you can turn right with red unless there is a ” No turn on red ” sign. I already know that when I go back to Italy, I’ll get my driver’s license if I do not pay attention soon, let’s laugh. Among other things in one of the cars that I drive I do not even have to insert the key or crush the remote control to open it. In addition, the traffic lights are far from the point where you must stop, in the sense that there is always a road in the middle, in fact you have to stop first. The so-called ” Interstate Highway ” (freeways) are free unlike Italy and can reach up to 6 lanes per side, for a total of 12. Incredible, really. I often drive on the freeway and I have to say I’m fine, among other things the first time I drove on the highway was the third week I was here in America. That day it rained a lot, I was alone with the navigator in English and I drove for half an hour to reach a friend who lives in Westport, another city in Connecticut. After that day I felt ready to face anything. I often drive in the state of New York as it is only a 15 minute drive from where I live. Another difference with Italy is that here the machines can overcome both right and left, you have to pay attention yes. In addition, when you travel long distances on the highway and you are in the right lane you have to be careful because if you do not change lanes you find yourself off the highway, telling it is fun, live it a little less. Another “” “funny thing” “” was when one day I went to a shopping center and after parking I went to pay the ticket, which should be shown on the dashboard, which I had already done. But that day when I went to put the ticket I find myself a fine for not having made the ticket.You’re wondering how it is possible, yes, I’m asking myself, even now. So I started looking for security to ask for explanations and the answer was “you’re right but we do not know where people are going and if it’s true or not”, so I asked him how to pay parking when you park away from the meter without being fined … he did not even know what to answer. I leave you the part where I told him if we shared the costs of the fine, a separate story. Let’s say it was not pleasant, at all, above all because I had to pay it unfairly. But I always look on the bright side, now I also know how the fines work in America and how they are paid. LOL.

Obviously there are other rules and differences on driving in the States but we say that these are the most important and practical. How was that phrase … ah yes, ” woman at the wheel constant danger “, no, this sentence is not for me

Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...