Un’idea made in Sri Lanka

Una tematica fortemente trattata è quella del cambiamento climatico e di come ognuno di noi può contribuire nel preservare il nostro pianeta. Ci sono milioni di consigli e teorie che riguardano anche la salvaguardia degli alberi e del limitare gli sprechi.

In un mondo in cui esiste tutto, è possibile anche spedire feci in forma anonima attraverso vari siti online. Il tutto per vendicarsi con qualcuno, impressionare e ridere dietro la faccia di colui o colei che aprono il pacco. Incredibile come questi siti diano la possibilità di scelta anche per una cosa cosi banale. Per scelta intendo dell’animale di cui si richiedono le feci, come incartare il pacco in base all’occasione, insomma ne hanno inventate di tutti i colori!

Grazie ad un mio recente viaggio in Sri Lanka ho invece avuto l’occasione di conoscere un modo ben più efficace e costruttivo di usare le feci. Credo che questa innovazione abbia bisogno di essere diffusa più dell’idea di cui vi ho parlato sopra invece in moltissimi conoscono i siti sopra e non sono al corrente di ciò che sto per dirvi. In Sri Lanka utilizzano le feci di elefante con lo scopo di produrre carta. Si, dico davvero, in quanto gli elefanti si nutrono di circa 200/250 kg di fogliame al giorno. Per chi se lo stesse chiedendo, posso garantire che non puzza. Il tutto nacque nel 1997 con lo scopo di tutelare gli elefanti dalla lotta che li oppone all’uomo. Un affare che accontenta sia i contadini pagati, per la cacca raccolta, sia gli elefanti a cui viene assicurata la sopravvivenza. Trovo che sia un’idea davvero geniale e che con poco queste popolazioni siano state davvero innovative. Lo sterco viene sottoposto sia ad un processo di bollitura per un giorno intero sia a dei controlli, quindi, oltre ad essere ecologico e grazioso è anche igienico e sano.

Per chi è alla ricerca di un regalo originale ed ecologico che non sia per dispetto come nel primo caso, consiglio vivamente la “Dung Paper Factory” in Sri Lanka a Pinnawala, vicinissima all’orfanotrofio di elefanti. Per i viaggiatori in poltrona invece consiglio di visitare il loro sito che parla anche di questa località che ho avuto l’occasione di visitare: http://www.elephantdungpaper.lk/main.html

Un esempio di Album per foto realizzato con Dung Paper

Tra i siti online potete consultare anche questi che vendono e spediscono:

Un’idea da cui imparare e ispirarsi: a volte con niente possiamo invece creare molto più del previsto!

English Version

An idea made in Sri Lanka

A heavily treated issue is that of climate change and how each of us can contribute to preserving our planet. There are millions of tips and theories that also concern the protection of trees and limiting waste.

In a world where everything exists, it is also possible to ship feces anonymously through various online sites. All to take revenge on someone, impress and laugh behind the face of the man who opens the package. Incredible how these sites give the possibility of choice even for such a trivial thing. By choice I mean the animal whose feces are required, such as wrapping the package according to the occasion, in short they have invented all the colors!

Thanks to my recent trip to Sri Lanka I had the opportunity to get to know a much more effective and constructive way of using feces. I think this innovation needs to be spread more than the idea I mentioned above, however, many know the sites above and are not aware of what I am about to tell you. In Sri Lanka they use elephant feces for the purpose of making paper. Yes, I mean, because elephants feed on about 200/250 kg of foliage per day. For those who are wondering, I can guarantee that it doesn’t stink. It all started in 1997  with the aim of protecting elephants from the struggle that opposes them to man. A deal that satisfies both the peasants paid for the collected poop and the elephants that are guaranteed to survive. I find it a truly brilliant idea and that with very few these populations have been truly innovative. The dung is subjected to both a boiling process for a whole day and to checks, therefore, in addition to being ecological and graceful, it is also hygienic and healthy.

For those looking for an original and ecological gift that is not out of spite as in the first case, I highly recommend the “Dung Paper Factory” in Sri Lanka in Pinnawala, very close to the elephant orphanage. For travelers in an armchair, on the other hand, I recommend visiting their website which also talks about this location that I had the opportunity to visit: http://www.elephantdungpaper.lk/main.html

An example of a photo album created with Dung Paper

Among the online sites you can also consult these that sell and ship:

An idea from which to learn and be inspired: sometimes with nothing we can instead create much more than expected!

4 commenti

  1. Ho letto questo articolo sulle feci degli elefanti , davvero interessante , se si potesse applicare questo metodo Per ricavare altre materie prime che utilizziamo tutti i giorni sarebbe un ottimo contributo per salvaguardare il nostro pianeta complimenti ho imparato un’altra cosa

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...