Dietro le quinte di Bollywood

Visitare Bollywood è stata senza dubbio un’esperienza inedita. Io e i miei altri due compagni di viaggio eravamo gli unici a compiere la visita quel pomeriggio. Due viaggiatori finlandesi arrivati in India attraverso treni e altri mezzi senza aereo, se ne stavano andando in quanto avevano già compiuto la loro visita. A Bollywood regna il caos e la vivacità indiana. Il folclore dei suoi colori, usi e costumi, il calore umano e la realtà nuda e cruda trasferita dietro una telecamera. Gli effetti speciali sono cosi semplici a tal punto da non crederci alle volte. Fu cosi quando ho osservato la simulazione di una scena di conversazione in macchina tra due ragazzi. L’effetto speciale della macchina che si muoveva era creata da due uomini che fuori dell’occhio della cinepresa oscillavano con le mani i due lati del veicolo. Una semplicità davvero diversa dal mondo Statunitense di Hollywood.

L’industria cinematografica di Bollywood prese il nome dall’unione di Bombay (oggi chiamata Mumbay) e Hollywood e viene considerata la più grande del mondo. Oltre alla maggiore produzione di film rispetto Hollywood, i biglietti del cinema indiano sono i più economici del mondo. Tutto ciò senza calcolare che la qualità è più importante della quantità ma l’industria cinematografica indiana trova supporto nel vastissimo pubblico e dà la possibilità a tutti di entrare a far parte.

Una delle maggiori location dei film indiani sono gli ospedali come ci racconta un amico indiano che lavora negli studi con sede principale a Mumbai.

I matrimoni indiani sono caratterizzati da un forte carattere e venire a contatto con la loro usanza, usi e costumi è qualcosa di davvero diverso e allo stesso tempo un grande arricchimento.

Visitare gli studi di Bollywood è stata un’esperienza particolare, dandomi l’opportunità di vedere come è la vera Bollywood, senza filtri, nessuna area al quale non abbiamo potuto accedere, nemmeno quella durante le riprese in corso. Lo stretto contatto sui vari set e le riprese in corso con gli attori indiani ci hanno fatto vivere un’esperienza davvero reale e unica.

Mi è stata data l’opportunità di indossare anche dei costumi di scena, utilizzati dagli attori in famosi film dell’industria bollywoodiana. Indossarli è stato immaginarsi gli scenari e immergersi ancora una volta in quella che è la cultura indiana in tutte le sue sfumature. Sono rimasta colpita da questa esperienza in quanto molto diversa da Hollywood in cui non sarebbe potuto succedere di indossare gli abiti originali di film famosi.

English Version

Behind the scenes Bollywood

Visiting Bollywood was undoubtedly an unprecedented experience. Me and my other two travel companions were the only ones who made the visit that afternoon. Two Finnish travelers who arrived in India by train and other means without a plane were leaving as they had already made their visit. In Bollywood, Indian chaos and liveliness reigns. The folklore of its colors, uses and customs, the human warmth and the naked and raw reality transferred behind a camera. The special effects are so simple that they don’t believe it sometimes.It was like this when I observed the simulation of a conversation scene in the car between two boys. The special effect of the moving car was created by two men swinging the two sides of the vehicle out of the camera’s eye. A simplicity quite different from the US world of Hollywood.

The Bollywood film industry was named after the union of Bombay (now called Mumbay) and Hollywood and is considered the largest in the world. In addition to higher film production than Hollywood, Indian cinema tickets are the cheapest in the world. All this without calculating that quality is more important than quantity, but the Indian film industry finds support in the vast public and gives everyone the opportunity to join.

One of the major locations for Indian films are hospitals, as an Indian friend who works in the main office in Mumbai tells us.

Indian weddings are characterized by a strong character and coming into contact with their customs, habits and customs is something really different and at the same time a great enrichment.

Visiting the Bollywood studios was a special experience, giving me the opportunity to see what the real Bollywood is like, without filters, no area we could not access, not even that during the ongoing shooting. The close contact on the various sets and the ongoing shooting with the Indian actors made us live a truly real and unique experience.

I was given the opportunity to also wear stage costumes, used by actors in famous Bollywood industry films. Wearing them was imagining the scenarios and immersing yourself once again in what is Indian culture in all its nuances. I was struck by this experience as it was very different from Hollywood in which it could not have happened to wear the original clothes of famous films.

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...