“Geograficamente Instabile” in versione cartacea

Una “Geograficamente Instabile” in versione cartacea.

Si. Ho scritto un libro.

Questo progetto era in programma da tempo ma proprio grazie alla quarantena ho avuto il tempo di fermarmi a scriverlo, a mettere nero su bianco i miei passi. Passi che mi hanno portata a visitare 61 Paesi nel mondo a soli 20 anni ed essere la ragazza cosmopolita che sono oggi.

Trovo che nelle storie vere ci sia sempre il fascino dell’autenticità, nonostante siano le più difficili da raccontare.

Ho racchiuso in queste pagine gli insegnamenti e le lezioni imparate viaggiando per il mondo, ritrovandomi nelle più remote destinazioni e situazioni, conoscendo culture distanti e relazionandomi con persone di ogni etnia, stato sociale e religione.

Ogni storia è unica, non esiste un cammino esclusivo, e spero che il mio racconto di vita possa ispirarvi ed emozionarvi al punto di spronarvi a portare avanti il vostro percorso nel migliore dei modi.

Spero davvero che quanto appreso possa aiutarti a migliorare la tua vita!

Estratto dal libro:

Introduzione

Qui dentro, tra queste pagine, ci sono io, una
ragazza ventenne ‘geograficamente instabile’:
una che, semplicemente, non sa stare ferma. Ho
avuto la fortuna e il coraggio di spingermi oltre, ho
messo da parte la paura, stretto le mie emozioni
con entrambe le mani e mi sono messa in gioco.
E, credetemi, 61 Paesi in 6 continenti entro i
vent’anni è qualcosa che ti cambia davvero la
vita.

Negli anni ho capito che la felicità viene da noi,
che ne siamo gli unici artefici, e solo raggiunta
questa consapevolezza il mondo esterno sarà in
grado di restituirci gioia e benessere. Non solo: ho
capito che, se non mi fossi mai lasciata andare e
se non mi fossi messa nella condizione di
sperimentare cose nuove, allora non avrei mai
potuto superare ostacoli che sembravano
insormontabili.

La verità è che la vita è una e troppo spesso la
realtà che ci circonda ce lo fa dimenticare,
riempiendoci la mente di stereotipi e informazioni
distorte. Il mondo è bello perché è vario, e solo
celebrando queste diversità possiamo liberarci

dai pregiudizi e iniziare a vivere, a farlo davvero, a
essere noi stessi. E non c’è cosa più bella.
Per quanto possa sembrare scontato, la libertà
di essere se stessi è un lusso riservato a pochi. In
questo libro parlerò di me e delle persone che ho
incontrato intorno al mondo, di come le loro storie
abbiano dato una nuova forma alla mia. Spero
che chiunque legga queste pagine possa
inseguire il sogno di una vita felice, e che le mie
parole possano essere d’ispirazione.
Puoi portarmi al mare, anzi, dovrai farlo! Io sono
un libro che sa di vita, quindi devi leggermi in un
luogo che ti permetta di respirare la libertà. Forse
preferisci la campagna, le distese verdi e

profumate. O magari sei a tuo agio tra il luccichio
dei grattacieli quando cala la sera, ti senti bene
quando sei in mezzo alla gente, circondato dal
calore umano e dalla vivacità multiculturale che
solo le grandi città sanno regalare. Non importa
dove tu sia e dove tu decida di portarmi: voglio
regalarti un sorriso. Perché, lo sai… un sorriso tira
l’altro!

continua a leggere: https://www.amazon.it/Geograficamente-instabile-Pamela-Violanti/dp/B08CJV1WZ2/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=35VOMTHZ2V29I&dchild=1&keywords=geograficamente+instabile&qid=1599750308&sprefix=geograficamente+i%2Caps%2C179&sr=8-1

English Version

“Geographically Unstable” paper version

A “Geographically unstable” paper version.

Yes I did. I wrote a book.

This project had been planned for some time but thanks to the quarantine I had the time to stop and write it, to write down my steps. Steps that led me to visit 61 countries around the world at the age of 20 and be the cosmopolitan girl I am today.

I find that in true stories there is always the charm of authenticity, although they are the most difficult to tell.

I have enclosed in these pages the teachings and lessons learned from traveling the world, finding myself in the most remote destinations and situations, knowing distant cultures and relating to people of all ethnic groups, social statuses and religions.

Each story is unique, there is no exclusive path, and I hope that my life story can inspire and excite you to the point of spurring you to continue your journey in the best possible way.

I really hope that what you have learned can help you improve your life!

Excerpt from the book:

Introduction

In here, among these pages, there is me, one
‘geographically unstable’ twenty year old girl:
one who simply cannot stand still. I have
had the luck and the courage to push myself further, I have
put aside the fear, tightened my emotions
with both hands and I got involved.
And believe me, 61 countries on 6 continents within the
twenty years is something that really changes your
life.
Over the years I have understood that happiness comes from us,
that we are the only architects, and only achieved
this awareness the outside world will be in
able to restore joy and well-being. Not only that: I have
realized that if I had never let myself go and
if I hadn’t put myself in the position of
experience new things then I would never
could overcome obstacles that seemed
insurmountable.
The truth is that life is one and too often there
reality that surrounds us makes us forget,
filling our minds with stereotypes and information
distorted. The world is beautiful because it is diverse and alone
by celebrating these diversities we can free ourselves

from prejudices and start living, to really do it, a
be ourselves. And there is nothing more beautiful.
As obvious as it may seem, freedom
to be yourself is a luxury reserved for the few. In
this book will talk about me and the people I have
met around the world, of how their stories
have given a new shape to mine. I hope
that anyone reading these pages can
pursue the dream of a happy life, and that mine
words can be inspiring.
You can take me to the sea, indeed, you will have to! I am
a book that tastes of life, so you have to read me in a
place that allows you to breathe freedom. maybe
you prefer the countryside, the green expanses and
scented. Or maybe you are comfortable among the glitter
skyscrapers when night falls, you feel good
when you are among the people, surrounded by
human warmth and multicultural liveliness that
only big cities know how to give. It does not matter
where you are and where you decide to take me: I want
give you a smile. Because, you know … a smile pulls
the other!

Keep reading: https://www.amazon.it/Geograficamente-instabile-Pamela-Violanti/dp/B08CJV1WZ2/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=35VOMTHZ2V29I&dchild=1&keywords=geograficamente+instabile&qid=1599750308&sprefix=geograficamente+i%2Caps%2C179&sr=8-

Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...